fbpx
Martedì, 14 Maggio 2024 07:17

Mindfulness, Longevità e Benessere (2)

 

In un precedente articolo [1] abbiamo parlato di uno studio [2] relativo agli effetti della Mindfulness sul benessere psicologico delle persone anziane focalizzandoci su attenzione e capacità di prendere decisioni. In questo articolo analizziamo ulteriori risultati dello stesso studio, concentrandoci su memoria, regolazione emotiva e effetti della Mindfulness sulle onde celebrali.

1. Mindfulness e memoria

Ci sono due tipi di memoria:

  1. La Memoria Verbale Episodica: è una forma di memoria a lungo termine che permette di ricordare informazioni legate a specifici momenti o luoghi del passato, come ad esempio eventi vissuti, conversazioni o istruzioni. È cruciale per il mantenimento dell'identità personale, in quanto permette di ricordare gli eventi significativi della propria vita;

  2. La Memoria di Lavoro: si riferisce invece alla capacità di ricordare temporaneamente le informazioni che servono alle attività della vita quotidiana legate al ragionamento, all'apprendimento. È assai importante per il pensiero logico, il calcolo mentale, la lettura e la comprensione del linguaggio.

Lo studio ha dimostrato [3] che la partecipazione a un corso di Mindfulness migliora la memoria di breve e di lungo termine, e che questi effetti si mantengono anche a distanza di 6 mesi dal corso.


2. Mindfulness e Regolazione Emotiva

Con il termine regolazione emotiva intendiamo due cose:

  1. La capacità di percepire i cambiamenti del corpo in risposta agli stimoli esterni e di regolare meglio le proprie reazioni anche in contesti difficili [4];

  2. La capacità di ridurre la ruminazione, ossia di non essere "risucchiati" dai pensieri sui problemi della vita, il che spesso peggiora lo stato emotivo e la capacità di risolverli [5].

Lo studio ha dimostrato che i partecipanti a un corso di Mindfulness:

  1. Imparano a riconoscere i sintomi fisici di un turbamento emotivo;

  2. Imparano a distogliere intenzionalmente l'attenzione dai pensieri negativi per focalizzarla sul momento presente;

  3. Riescono in questo modo a ridurre la ruminazione e a gestire meglio le emozioni negative.

Per fare un esempio concreto, immaginiamo Maria, una donna di 70 anni che vive a Milano e che ama parlare con i suoi nipoti al telefono. 

È felice di sentire la loro voce ma, una volta terminata la chiamata, comincia sempre a preoccuparsi per il loro futuro e questi pensieri negativi occupano gran parte della sua giornata, facendola sentire ansiosa e agitata. 

Dopo un corso di Mindfulness Maria ha imparato a gestire meglio questi momenti, poiché sa:

  1. Notare i primi segni di tensione allo stomaco e di respiro corto e si rende conto che essi sono sintomi fisici delle sue emozioni di ansia e preoccupazione;

  2. Svolgere alcuni esercizi di Mindfulness da fare in questi momenti e ha sperimentato che essi le permettono di sganciarsi dai pensieri costanti sul futuro e di riportare la mente al presente;

  3. Notare quando il suo corpo torna ad inviarle "buoni" segnali, come un rilassamento dello stomaco o un allungamento del respiro;

  4. Notare che la mente, al termine di questo percorso, le offre una valutazione più bilanciata del futuro dei propri nipoti e che questo la fa sentire meno agitata.

Con il tempo Maria, può imparare a usare questa abilità ogni volta che la sua mente tende alla ruminazione, migliorando la propria capacità di calmarsi e di proseguire la sua giornata con una mente più serena e concentrata.


3. Mindfulness e Onde Cerebrali

I risultati dello studio sono stati confermati anche dalla misurazione delle onde cerebrali attraverso l'analisi dell'elettroencefalogramma dei partecipanti.

I neuroni infatti comunicano tra loro trasformando le sostanze chimiche (i neurotrasmettitori) in segnali elettrici.

Poggiando dei dischi metallici a contatto con il cuoio capelluto è possibile "disegnare" questa attività elettrica generata dai neuroni sotto forma di onde. Diverse attività del cervello producono onde diverse, che hanno cioè un numero di impulsi diverso per ogni secondo. Ad ogni tipo di onda corrispondono diversi stati mentali come riportato nella tabella che segue.

Come si vede dalla tabella le onde Alpha sono associate a stati di rilassamento e hanno un numero di impulsi al secondo che va da 8 a 12.

Le onde Alpha possono essere ulteriormente suddivise in due tipologie, Alpha 1 e Alpha 2:

  1. Le onde Alpha 1: hanno tra 8 e 10 impulsi al secondo e sono associate a stati di rilassamento passivo e di disconnessione dall'ambiente esterno;

  2. Le onde Alpha 2: hanno tra i 10 e 12 impulsi al secondo e sono associate a stati di tranquillità attiva, in cui il cervello rimane vigile ma rilassato, libero da stress e tensioni inutili; 

Lo studio ha dimostrato che dopo un corso di Mindfulness:

  1. Le onde Alpha 1 diminuiscono: e questo significa che durante la Mindfulness il cervello è impegnato in un'attenzione focalizzata e ciò permette di essere consapevoli delle sensazioni, dei pensieri e degli stimoli senza distrarsi

  2. Le onde Alpha 2 aumentano: e questo significa che durante la Mindfulness i partecipanti riescono a mantenere una chiara consapevolezza dell'ambiente esterno e delle sensazioni interne distaccandosi dai pensieri automatici e dalle distrazioni esterne. 

Conclusioni

I risultati di questo studio mostrano significativi benefici sul benessere psicologico degli anziani, evidenziando miglioramenti nella memoria, nella regolazione emotiva e nell'attività cerebrale.

I partecipanti hanno mostrato una memoria più robusta sia a breve che a lungo termine, una maggiore capacità di gestione delle emozioni e una riduzione della ruminazione.

Inoltre, l'analisi delle onde cerebrali ha rivelato che la Mindfulness favorisce uno stato di attenzione focalizzata e di consapevolezza rilassata.

Questi risultati sottolineano l'efficacia della Mindfulness come strumento per migliorare la qualità della vita nella terza età

 

Bibliografia

  1. Istituto Mente e Corpo: "Mindfulness, Longevità e Benessere (1)"; 
  2. Galluzzi S., Lanfredi M., Moretti D.V., Rossi R., Meloni S., Tomasoni E., Frisoni G.B., Chiesa A., Pievani M. (2024): "Cognitive, psychological, and physiological effects of a web-based mindfulness intervention in older adults during the COVID-19 pandemic: an open study". BMC Geriatr. 24 (1):151;
  3. Miglioramenti della Memoria: misurati attraverso il test "California Verbal Learning"
  4. Capacità di percepire i cambiamenti del corpo e di regolare le proprie reazioni: misurata attraverso il test "Multidimensional Assessment of Interoceptive Awareness";
  5. Riduzione della ruminazione: misurata attraverso il test "Heidelberg Form for Emotion Regulation Strategies".

 

 Seguici sui social


Iscriviti alla nostra newsletter

Altro in questa categoria: « Mindfulness, Longevità e Benessere (1)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.